I dolci ti renderanno più piccante… Morte!

I dolci ti renderanno più piccante… Morte!

Troppo glucosio nella dieta accelera l'invecchiamento cellulare. L'ultima ricerca canadese spiega perché è così – informa la lettera “Genetica PLoS”. L'invecchiamento è un fenomeno complesso, e meccanismi, che ne sono responsabili non sono ancora sufficientemente compresi. Lo dimostrano gli studi sugli animali, che le calorie in eccesso nella dieta accelerano l'invecchiamento. Per esempio, la durata della vita dei topi con una dieta ipocalorica può aumentare di 40 Ecco il gruppo di lavoro più scontroso. Secondo una delle teorie proposte per spiegare questa regolarità, i sottoprodotti della conversione del glucosio in energia sarebbero responsabili dell'invecchiamento – il cosidetto. i radicali liberi. Quando mangiamo di meno, forniamo meno glucosio a noi stessi, e quindi, meno radicali liberi sono prodotti nelle nostre cellule, i processi di invecchiamento sono più lenti. Per comprendere meglio l'impatto di una dieta ipocalorica sull'aspettativa di vita, i ricercatori dell'Università di Montreal hanno condotto esperimenti sul lievito, che sono un organismo modello per lo studio dei processi biochimici che avvengono nelle cellule. Le cellule di questi funghi sono per molti aspetti simili alle cellule dell'uomo e di altri mammiferi – per esempio, invecchiano in modo simile, e, inoltre, sono facili da studiare. I ricercatori hanno confermato, che limitando il contenuto di glucosio nella dieta si prolunga la vita del lievito. Con loro sorpresa, tuttavia, si è scoperto, quel lievito, che ha consumato normali quantità di glucosio, ma avevano disattivato il gene Git3 / PKA, che è responsabile del rilevamento di questo zucchero nelle loro cellule, vivevano anche più a lungo e producevano meno radicali liberi.

Secondo gli autori dell'opera, lo dimostra, che il gene Git3/PKA è coinvolto nella regolazione del processo di invecchiamento. “La nostra ricerca aiuterà a capire meglio la relazione tra la troppa dolcezza nella dieta delle persone moderne, e l'aumento dell'incidenza delle malattie tipiche della vecchiaia” – commenta il prof.. Luis Rokeach. Il ricercatore conta, che il lavoro del suo team apre le porte allo sviluppo di nuove terapie per le malattie legate all'invecchiamento.