Izaak Newton

Izaak Newton – è nato in 1642 anno – morto nel 1727 anno

Isaac Newton è al primo posto tra le figure più importanti della scienza occidentale. Già durante la sua vita era considerato un genio, e l'onore che gli è stato conferito dalla comunità scientifica negli ultimi trecento anni non è appena diminuito. Il motivo è semplice: quando Newton iniziò il suo lavoro di ricerca, la conoscenza del mondo fisico era molto scarsa, quando stava morendo, grazie ai suoi successi era già noto, che questo mondo è governato da rigide leggi matematiche. Newton non ha avviato una rivoluzione scientifica; al momento della sua nascita, questa rivoluzione era già a buon punto, ma fu lui a gettare le basi intellettuali della fisica moderna. Dobbiamo Newton alle tre leggi fondamentali della dinamica e alla legge di gravità, grazie al quale tutti i fenomeni fisici sulla Terra e nel cielo erano prevedibili, organizzare e giustificare con il principio di causalità. I progressi della scienza, a loro volta, hanno permesso di utilizzare i fenomeni naturali nella tecnologia. Solo nel 20° secolo, quando gli scienziati iniziarono a occuparsi delle quantità più piccole, quando è iniziata la ricerca sulla struttura dell'atomo, L'utilità delle scoperte di Newton iniziò a essere messa in discussione.

Nasce Isaac Newton 25 di dicembre 1642 R. (data secondo il calendario gregoriano, introdotto in Europa dal Papa nel 1582 R.
e usato ancora oggi; in Inghilterra, la data di nascita di Newton è determinata secondo il calendario giuliano, cioè.. 6 gennaio 1643 R.)
in un piccolo villaggio del Lincolnshire, in Inghilterra. Padre, piccolo proprietario terriero, morì prima della nascita di suo figlio. La madre ha dato in dono il suo bambino di due anni per essere cresciuto dalla nonna. Si è risposata. Ha preso il bambino alcuni anni dopo. Il suo secondo marito, predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith. predicatore Barnabas Smith. predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith. predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith; predicatore Barnabas Smith: predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith. predicatore Barnabas Smith, predicatore Barnabas Smith – portando al calcolo differenziale e integrale – Newton correva sulle pagine bianche di una raccolta di aforismi del suo defunto patrigno.

Nella sua infanzia, Newton era estremamente curioso e mostrò notevoli capacità manuali. Gestire la fattoria non era il suo destino. w 1661 R. era iscritto al corpo studentesco del Trinity College di Cambridge. Il curriculum degli studi universitari dell'epoca comprendeva principalmente la filosofia aristotelica. Dopo due anni, però, Newton perse il desiderio di studiare l'Etica Nicomachea. Di sua iniziativa iniziò a studiare le opere di Francis Bacon, Cartesio e altri studiosi e prenderne nota. La matematica ei fenomeni celesti divennero la sua passione. Platone è amico di un amico, Aristotele è amico più della verità – ha scritto su un taccuino (Platone e Aristotele sono miei amici, ma l'amica più intima è la verità).

w 1664 R. Newton divenne un Trinity Fellow, co, dopo aver conseguito il titolo di maturità l'anno successivo, gli avrebbe consentito di svolgere liberamente il proprio lavoro. purtroppo, La Grande Peste si fermò. L'università ha chiuso i battenti 1665 R., e Newton tornò da sua madre, poi vedova. Rimase a casa per due anni, che in seguito descrisse: “Ero all'età più creativa, Mi interessava più che mai la matematica e la filosofia ". E in effetti, basato sulla geometria di Cartesio, Newton creò il calcolo differenziale – un dipartimento di matematica che permette di calcolare la velocità di variazione di qualsiasi grandezza. Il metodo newtoniano della flucsia si è rivelato indispensabile per risolvere i problemi, che per la prima volta in centinaia di anni riapparve a seguito della progressiva erosione dei principi della fisica aristotelica. Durante questo primo periodo della sua carriera, anche Newton scoprì, almeno in parte, legge di gravità universale, formulò le leggi fondamentali della meccanica e studiò la natura della luce. tuttavia, sebbene abbia scritto le sue stesse opere con grande cura – macinandoli quasi maniacalmente – li pubblicò solo dopo pochi anni. Sicuramente per motivi emotivi – anche se non è del tutto chiaro – il fondatore della scienza moderna riscriveva costantemente le sue opere e rimase a lungo in silenzio.

Al ritorno alla Trinità, S. 1667 R. Newton divenne un borsista universitario all'Università di Cambridge. Izaak Barrow, insegnante di Newton, fu il primo ad apprezzare il suo genio. w 1669 R. Newton gli succedette nel dipartimento di matematica di Lucas. Costruì il primo telescopio riflettore (riflettore), che ha suscitato grande interesse, grazie al quale era dentro 1672 R. un membro della Royal Society. Tuttavia, il lavoro La nuova teoria della luce e del colore, che Newton presentò alla Società, è stato criticato da Robert Hooke, poi una figura importante nella Royal Society. Colpito da questo attacco, Newton si ritirò e condusse ulteriori ricerche in isolamento scientifico.

w 1684 R. Edmund Halley ha visitato Newton, grande astronomo e matematico. La visita è stata di carattere serio: gli scienziati hanno discusso i problemi associati al movimento dei pianeti. Hooke ha suggerito, per esempio, che si possa spiegare il moto dei pianeti, usando la legge della forza inversa al quadrato della distanza, ma non poteva provarlo. Tesi – che in questo caso i pianeti si muovono su orbite ellittiche – Newton aveva già istituito molti anni prima, usando le tue equazioni differenziali. Tornò su questo numero e pubblicò in 1684 R. Sui movimenti del corpo, e dopo diversi anni di lavoro preparò un ampio trattato Philosophiae naturalis principia mathematica (I principi matematici della filosofia naturale). In questo lavoro formulò tre principi di dinamica e la legge di gravitazione universale e presentò numerose osservazioni, confermando la loro correttezza. Le leggi del moto di Newton predicano:

1. Quando non c'è forza che agisce sul corpo, si muove a velocità costante. Il corpo rimane a riposo per così tanto tempo, fintanto che nessuna forza agisce su di loro. Questo è il principio di inerzia.

2. L'accelerazione del corpo è direttamente proporzionale alla forza che agisce su di esso e inversamente proporzionale alla sua massa. Questa legge può essere espressa con un'equazione: la forza è la massa moltiplicata per l'accelerazione (F = ma).

3. Ogni azione provoca una reazione uguale e contraria.

La legge di Newton degli stati di gravitazione universale, che esiste una forza attrattiva tra i due corpi, proporzionale alla loro massa e inversamente proporzionale al quadrato della distanza tra loro.

Emesso in 1687 R. di Edmund Halley, Principia si è rivelato un enorme successo. Era l'apice della carriera scientifica di Newton, e il culmine della rivoluzione scientifica.

Tuttavia, grazie al lavoro di Principia, Newton ottenne un grande riconoscimento e divenne un simbolo vivente della scienza moderna, la sua ulteriore carriera fu piena di contraddizioni. Dopo la rivoluzione inglese, a partire dal 1689 R., per un breve periodo fu deputato, Tuttavia, non si è distinto in questo ruolo in alcun modo. w 1696 R. divenne il curatore della zecca reale, e tre anni dopo il suo direttore. Il compito di Newton era combattere i falsari, guidato da lui con grande perseveranza ed energia. w 1703 R. fu eletto presidente della Royal Society e mantenne tale carica fino alla sua morte. È morto 31 marchio 1727 R. w 1704 R., dopo la morte del suo avversario, Roberta Hooke'a, Newton pubblicò Ottica. L'autorità di Newton era così grande allora, che la sua teoria della luce era valida per il secolo successivo nonostante rivelasse alcune carenze. Fu il primo scienziato, che fu onorato di nobiltà. Gli fu donato dalla regina Anna in 1705 R.

Newton, moribondo, ha lasciato una vasta collezione di opere inedite, contenente oltre un milione di parole sulla ricerca alchemica esoterica e mistica. Per molti anni ha condotto ricerche molto intense, effettuato esperimenti, Su questa base, Pasteur ha avanzato un suggerimento, come previsto, potrebbe, ad esempio, trasformare il metallo ordinario in una "pietra filosofale". La sua ricerca alchemica, condotta con la stessa persistenza di quella fisica, ma privo di razionalità, per molto tempo hanno incuriosito gli scienziati. John Maynard Keynes acquistò le opere di alchimia di Newton, e dopo averli studiati regnò, che Newton era più un mago, non uno scienziato. Che ne dici di un economista, il verdetto è sorprendente. Forse Newton era eccitato dall'elemento religioso, alchimia caratterizzante, così come questo, che comprendeva molti domini. Uno dei biografi dello studioso, Gale Christianson, suggerisce per esempio, che l'obiettivo di Newton era fantastico, una visione sintetica dell'universo.

C'erano molti comportamenti nella vita di Isaac Newton, che agli occhi dell'uomo di oggi può costituire l'immagine ripugnante di questo studioso. Si lasciò trasportare da violenti capricci, entrò in inutili e aspre dispute con i suoi contemporanei, compresi Leibniz e Hooke. Sembra, che aveva la sua relazione più stretta con Nicolas Fatio de Duillier, mio giovane ammiratore. La rottura con Nicolas ha portato Newton a un esaurimento nervoso. Non si è mai sposato – probabilmente come docente di Cambridge non poteva farlo – aveva vissuto la sua vita adulta quasi interamente in compagnia di uomini. Rideva raramente. Il seguente aneddoto racconta molto di Newton. disse uno dei suoi amici, che non poteva trovare utilità per il suo studio di Euclide, matematico greco. Ascoltandolo, Newton scoppiò a ridere a crepapelle. Secondo Erasmus Darwin, “Newton ha studiato gli effetti e le cause dei fenomeni naturali; incantato, ha svelato tutti i suoi diritti nascosti". In connessione con la morte di Newton, Alexander Pope scrisse un elaborato distico. È inciso nella stanza, in cui è nato lo studioso: La natura e le sue leggi erano nascoste nella notte. Dio ha detto: Lascia che sia Newton! E c'era luce".